Home

Milan4News

Tutto quello che succede a Milano!

Milan4news è il nuovo sito trendy per rimanere informati su attualità, sport, eventi e novità nella citta più fashion del 2019

Natale a Milano, tutti gli eventi di un fantastico Dicembre '18

Addobbi scintillanti e la frenesia della corsa ai regali. Ma anche le atmosfere raccolte dei concerti e dei presepi, Babbo Natale che accoglie i più piccoli e il divertimento delle piste di pattinaggio sul ghiaccio. Le temperature scendono ma a Milano si fa sentire sempre di più la bellezza del Natale. Che come ogni anno diventa anche l’occasione per fare un pieno d’arte. O per ritrovare i più classici mercatini. Siete alla ricerca degli eventi di Natale a Milano? Li abbiamo raccolti qui per voi, godetevi la guida a Natale 2018 di Milano Weekend! In una città come Milano, dove il Natale è molto sentito, è inevitabile che vi siano molti alberi addobbati di tutto punto, per la gioia di grandi e piccini. Difficilmente infatti si può dire di essere entrati nel clima natalizio se non si è fatto almeno un giro in piazza del Duomo, dove campeggia il sempreverde alto 25 metri. E poco più in là, in Galleria Vittorio Emanuele, si può sempre ammirare il lucore dei gioielli Swarovski. E poi ancora alberi tecnologici, smart e di lusso: li trovate tutti sul nostro sito!!!

 

 

 

 

MILAN4TRAVEL

Il Forte di Bard in Valle d'Aosta

La rubrica del cibo Made in Italy

vai alla pagina...

 

ATTUALITA'

NBA Store a Milano, a dicembre apre in centro

 

Nba Store aprirà presto in pieno centro a Milano, a pochi passi da piazza San Babila, il primo Nba Store in tutta Europa. La struttura sarà ispirata a quella centrale di New York e segue di qualche mese l’inaugurazione del primo Nba Store a Doha, nel Qatar.

 

Tutte le info sul nostro speciale.

CONCERTI

Laura Pausini a Milano, Dic ‘18

SPORT

Il 24 Marzo 2019 torna la Stramilano . Ecco le info

Il 24 Marzo tornano gli eventi della Stramilano: half marathon 21,097 km, Stramilano dei 50.000 10km e Stramilanina 5km tre eventi per una giornata di corsa, di fitness, di solidarietà e divertimento. Stramilano Half Marathon a squadre: la gara nella gara.

 

Resta informato, segui il nostro speciale nella pagina running

30 cose da fare a Milano

POLITICA

Gli ultimi sondaggi anche su Milan4News

loading...

Le grandi novità del cinema 2019

vai alla nostra rubrica...

 

LUOGHI

Le Officine del Volo a Milano

Scopri il Meteo su Milano

 

 

 

 

 

vai alla pagina...

 

Prima Pagina

MILAN4WORK - Jobble il nuovo motore di ricerca per il tuo lavoro

Dicembre 2018

Jooble è un motore di ricerca che ti aiuterà a trovare il lavoro dei tuoi sogni. Quando svolgi una ricerca come il risultato ricevi dei link con le offerte di lavoro dai più di 3485 siti dedicati al mondo del lavoro in Italia che sono più adatti ai tuoi parametri di ricerca. Per farti risparmiare tempo ed energia, così da farti trovare il lavoro che desideri al 100% tramite una sola ricerca si garantisce un risultato eccellente che porterà dritto al lavoro dei tuoi sogni. In caso se questo lavoro davvero esiste. Il team di Jobble sta lavorando sempre per fare la tua ricerca più semplice possibile. Jooble sviluppa sempre i nuovi servizi per te.

Scopri le migliori offerte di lavoro su https://it.jooble.org/lavoro/Milano?main

 

 

Redazione

LIBRI - Io, lui e nussun altro, il nuovo libro di Anna Ansalone

Dicembre 2018

Come si può riconoscere un narcisista e averne consapevolezza? Perché capire di avere a che fare con una persona narcisista diventerà un vero e proprio inferno in terra. Questo romanzo vuole essere un monito per aiutare le tante vittime che sfortunatamente s’imbattono in una relazione affettiva patologica diretta all’autodistruzione. Un amore sano aiuta, sostiene: non crea isolamento e sofferenza. Il titolo Io, lui e nessun altro s’ispira ad un rapporto d’amore autentico, quello di una madre verso un figlio, una relazione che in questo caso può aiutare a prevenire relazioni sentimentali devastanti. La trama del romanzo qui proposto, racconta la storia di una giovane mamma precaria, che dopo la separazione non riesce a ricostruirsi una vita sentimentale sana. Ogni giorno, il rapporto madre- figlio diventa sempre più una rinuncia a ogni probabile offerta di lavoro, tutto passa in secondo piano così come le ordinarie attività quotidiane. La giovane madre, piuttosto che la sicurezza di un lavoro in azienda, sceglie il precariato di una giornalista di periferia, alla ricerca costante di minimi incarichi professionali pur di non abbandonare la sua comunità di nascita. Quando incontra il secondo amore fa di tutto per rovinare la storia prima di intraprenderla. La sua dipendenza affettiva mette a dura prova tutto il suo mondo interiore e anche quelle sicurezze fin allora costruite iniziano a vacillare, una trama amorosa che rispecchia la dualità di una coppia patologica: lei dipendente affettiva, lui narcisista

 

ANNA ANSALONE, nata ad Avellino nel 1986, giornalista e assistente sociale. Direttore della rivista telematica online Contattolab.it.

Laureata in Scienze del Sevizio Sociale e alla specialistica in Programmazione bamministrazione e gestione di Politiche sociali e servizi sociali, autrice di numerosi articoli sociali e di settore, docente e formatrice nei percorsi per adulti. Da sempre appassionata alle tematiche delle scienze umane e sociali. Ha collaborato alla stesura di una raccolta di “Storie di vita rubata”, Faligi editore, 2013. Dinamica e determinata, con i valori ben stretti, va dritta verso nuovi orizzonti...

 

 

Redazione

 

EVENTI - IL 5 DICEMBRE SI ACCENDE L'ALBERO IN PIAZZA DUOMO

Dicembre 2018

Unipol sarà sponsor anche del Calendario Musicale dell’Avvento, con videoproiezioni sotto il Palazzo del Portici Meridionali, e illuminerà la torre Galfa.

Un altro albero, donato da Oppo, sarà in piazza XXIV Maggio nella forma di un’installazione di design e illuminotecnica alta 20 metri, con una scala al suo interno per salire fino al balcone e ammirare la vista della Darsena.

Brillerà da fine novembre in Corso Vittorio Emanuele II l’albero di Bulgari, mentre si accende il 4 dicembre quello firmato Swarovski sotto la volta dell’Ottagono in Galleria. Per quanto riguarda le luminarie, dalla periferia al centro sono 180 le vie che si accenderanno grazie alla collaborazione tra Comune di Milano, Confcommercio Milano, Assolombarda, associazioni di vie, sponsor e laboratori di quartiere.

La novità di quest’anno è la grande volta bianca, di 800 metri quadri realizzata con 5mila led che illumineranno la cupola della Galleria Vittorio Emanuele II. Anche in periferia sono numerose le vie che brilleranno in occasione delle festività: da piazza Ferrara al Corvetto sino a piazza Selinunte, da via Casoretto a via Ponteseveso, via Ceriani e piazza Anita Garibaldi a Baggio, piazza Belloveso a Niguarda passando per Cassinari a Rogoredo e via Parea a Ponte Lambro nonché via Faa di Bruno a Calvairate e molte altre oltre i confini della linea 90/91.

 

Redazione

MUSICA - VASCO TORNA A SAN SIRO NEL GIUGNO 2019

Novembre 2018

Saranno ben 4 i concerti di Vasco Rossi a San Siro nel 2019, più uno in Sardegna: l’annuncio è arrivato da parte del rocker durante l’annuale raduno con alcuni membri del fan club, 50 fortunati sostenitori che sono stati selezionati per un incontro con il Blasco a Castellaneta Marina.

Il 5 settembre, a conclusione di un’estate che l’ha visto protagonista negli stadi con dieci concerti per un totale di oltre 450.000 paganti, durante il raduno in Puglia sono stati annunciati ufficialmente i 4 concerti di Vasco Rossi a San Siro nel 2019, anche stavolta nel mese di giugno. Un ritorno attesissimo quello del rocker nel tempio della musica italiana dal vivo, visto che quello di Milano era stato l’unico grande stadio assente nel calendario degli eventi del VascoNonStop Live lo scorso giugno.

 

Il rocker di Zocca torna a San Siro, come ampiamente previsto e auspicato dal suo pubblico, e lo fa in grande stile, per superarsi ancora una volta: saranno 4 i concerti di Vasco Rossi a San Siro nel 2019 per la seconda edizione del VascoNonStop Live in date ancora da definire, alle quali si aggiungerà un altro atteso ritorno, quello in Sardegna, con un concerto sull’isola, certamente a Cagliari. Anche in questo caso la data è ancora in via di definizione, così come la location, che potrebbe essere Cagliari in Fiera o la Sardegna Arena.

 

Redazione

MILAN4WORK - Ferrero cerca assaggiatori di nutella. Vi candidate?

Novembre 2018

L’offerta per la ricerca di 90 giudici sensoriali per attività di degustazione dolciaria è in realtà un corso di formazione retribuito con “l’obiettivo di educare il senso dell’olfatto e del gusto e migliorare la capacità di esprimere a parole ciò che si percepirà con gli assaggi dei prodotti semilavorati. Al termine del corso, i candidati ritenuti idonei saranno assunti con un contratto in somministrazione duraturo nel tempo con un impegno part time di due giorni alla settimana di 2 ore”. Non sarà il lavoro dei sogni ma l’annuncio, che non dichiara apertamente che l’azienda del settore sia Ferrero, rimane una buona possibilità per valutare differenti prospettive: l’impegno richiesto non è considerevole (si tratterebbe di 4 ore alla settimana) e non è requisito essenziale per l’inizio della collaborazione alcuna esperienza pregressa o competenza specifica. Maggiori info sulla pagina ufficiale della Ferrero.

 

Redazione

CALCIO - LA PRIMA AMICHEVOLE DEL MILAN SARA' CONTRO IL NOVARA IL 20

Luglio 2018

Il Milan ha programmato la prima amichevole di questo ritiro pre-stagionale per venerdì 20 luglio. Come annunciato poco fa dal club rossonero sui suoi canali social, l’avversario scelto è il Novara.

 

I rossoneri Gennaro Gattuso affronteranno quindi la squadra piemontese, che attualmente milita in Serie C. Partita, tra l’altro, che rievoca ricordi molto emozionanti ai tifosi rossoneri, visto che contro il Novara le bandiere del Milan, nella stagione 2011-2012, giocarono la loro ultima partita. Compreso l’attuale tecnico del Diavolo, Gattuso, che giocò con la fascia di capitano al braccio e salutò i tifosi della Curva Sud fra le lacrime.

 

 

Redazione

CALCIO - Napoli-Milan, la «prova del 9» di Dazn: ecco come vederla

Agosto 2018

 

È disponibile in trenta Paesi tra cui l'Italia e conta tremila dipendenti: è Dazn, il servizio di streaming live e on demand di eventi sportivi nato nel 2015 a Londra che oggi, pare, conta oltre mezzo milione di utenti (con migliaia di iscritti al giorno). Per gli appassionati da un lato è un sogno, dall’altro la dannazione di dover avere due abbonamenti per vedere tutte le partite della Serie A italiana, perché i diritti tv sono stati divisi tra due operatori diversi, Dazn appunto, e il tradizionale Sky.

All'epoca del proliferare dei servizi di entertainment online «puri» quali Netflix o Amazon Prime Video la possibilità di guardare ovunque le partite dal vivo o meno con una connessione a partire dal requisito minimo di 2 mbps (in definizione standard) ha fatto prevedibilmente gola a tanti. Con una spesa di 9,99 euro mensili - che include un mese di prova gratuito - Dazn si può fruire dal telefonino e numerosi dispositivi portatili quando non sia possibile farlo nel comfort casalingo (qui la guida a come vedere le prime tre giornate di campionato). Troppo bello per essere vero? In parte sì. All'esordio delle partite di Serie A lo scorso weekend, infatti, sono sorti i primi veri problemi, anche in fase di iscrizione al servizio. Il debutto Lazio-Napoli del 18 agosto ha poi causato un vero clamore in Rete. Dopo il disagio, sperimentato da alcuni utenti, dei primi trenta minuti della partita in bassa qualità con colori «sbagliati» e dettagli pixelati, pare che la piattaforma abbia tentato di correggere il tiro generando un rimedio peggiore del male sfociato nell'interruzione del broadcasting (per alcuni) dovuta a volumi ingenti di individui connessi contemporaneamente (qui il racconto della partita vista su Dazn da Marco Letizia). La situazione è migliorata domenica con Sassuolo-Inter, ma Dazn almeno inizialmente non sembra essersi assunta la responsabilità dell'accaduto in una dichiarazione che ha sorpreso: «Sappiamo che sabato sera alcuni utenti, una piccola parte delle centinaia di migliaia di spettatori, hanno registrato delle interruzioni», si legge in una prima dichiarazione ufficiale. «Siamo intervenuti prontamente e abbiamo risolto la situazione in vista delle partite di domenica sera, la cui trasmissione si è svolta senza particolari problemi. Complessivamente, il risultato del weekend è positivo». Il network è ora sotto pressione in vista della «prova del 9» di Napoli-Milan di sabato prossimo (ore 20.30), con per esempio il sindacato Usigrai e il cdr RaiSport che hanno preso una dura posizione (anche contro la propria azienda): «Ridiamo il calcio alla gente».

 

 

Redazione

CALCIO - LA GUIDA PER COME VEDERE LA PROSSIMA GIORNATA DI SERIE A

Settembre 2018

Possiamo definire Dazn il «Netflix dello Sport» e infatti trasmette tutti i suoi contenuti in streaming. La piattaforma nasce nel 2015 e appartiene al britannico Perform Group, di proprietà di Len Blavatnik. Si può vedere tramite smartphone, tablet, console per i videogiochi oppure sulla smart tv. Le partite si possono vedere sia live (in diretta) sia on demand, dopo aver sottoscritto un abbonamento. Nel suo palinsesto erano già disponibili 8.000 eventi, tra cui Liga, Premier League, Nba. E la nostra Serie A, ma solo all'estero nelle aree in cui era attiva, ovvero Austria, Svizzera e Giappone. Mentre appena due mesi prima dall'inizio del campionato, Dazn si è aggiudicata uno dei tre pacchetti anche per i diritti in Italia della Serie A, con un investimento di 193,3 milioni (per 114 partite). Gli altri due se li è aggiudicati Sky per 780 milioni (266 partite).I pacchetti in cui sono stati divisi i diritti per le partite del campionato di Serie A sono tre. I primi due, dicevamo, sono finiti a Sky e comprendono il 70 per cento delle partite. Il terzo invece è di Dazn, pari al 30 per cento delle partite. La divisione è in base agli orari e non alle squadre. Quindi a rotazione ogni squadra finirà per giocare in uno degli slot riservati a Dazn o in quelli riservati a Sky. Per poterle vedere tutte, è necessario quindi essere abbonati a entrambe le piattaforme. Le partite sono spalmate su tre giorni, in otto finestre orarie. E seguono lo schema qui sotto, a parte le prime tre giornate (19 agosto, 26 agosto, 2 settembre) che seguiranno un orario «estivo» dove le partite saranno contenute in due giorni, dalle 18 alle 20.30. E ci sarà solo un super anticipo il venerdì sera.

- Sabato

ore 15.00 = Sky

ore 18.00 = Sky

ore 20.30 = Dazn

- Domenica

ore 12.30 = Dazn

ore 15.00 = due partite, una su Sky e una su Dazn

ore 18.00 = Sky

ore 20.30 = Sky

- Lunedì

ore 20.30 = Sky

 

Redazione

EVENTI - Imperato apre le date italiane del Summer European Tour dei Calexico

Luglio 2018

Sarà il cantautore Domenico Imperato, artista che del viaggio musicale ha sposato l’intera filosofia, ad aprire le 4 date italiane del Summer European Tour 2018 della storica band americana Calexico: il 12 luglio all'Anfiteatro degli Agostiniani di Rimini, il 13 luglio nell'Anfiteatro Museo Pecci di Prato, il 14 luglio nell'Auditorium Horszwoski di Monforte d'Alba (CN), il 15 luglio al Carroponte di Milano.

Domenico Imperato ha pubblicato il 2 febbraio per LaPilla Records / Ponderosa Music & Art il suo nuovo album Bellavista prodotto insieme al polistrumentista Francesco Arcuri (Capossela, Einaudi, Mannarino..), un lavoro ricco di sonorità e contaminazioni in cui il rock incontra il pop e l’elettronica danza insieme alla world music. Bellavista supera i confini ristretti del Tropicalismo in chiave mediterranea di “Postura Libera” e si apre all’infinita curiosità di Imperato.

Lo stesso Domenico ha dichiarato di aver ascoltato molta musica dal mondo durante la produzione e registrazione di questo album, tra cui anche i dischi degli stessi Calexico, proprio per le caratteristiche del loro sound inconfondibile che sprigiona lo spirito del crossover tipico delle popolazioni del sud degli Stati Uniti d'America al confine col Messico.

 

 

 

Redazione

CALCIO - CLAMOROSO, CR7 VICINO ALLA JUVENTUS

Luglio 2018

Il trasferimento di Cristiano Ronaldo alla Juventus sarebbe solo questione di ore. Il titolo d'apertura del quotidiano sportivo portoghese Record fa venire i brividi e conferma tutte le indiscrezioni nate negli ultimissimi giorni. Il procuratore del fuoriclasse 33enne Jorge Mendes e il presidente del Real Madrid Florentino Perez si sarebbero incontrati a Madrid e nel corso della riunione avrebbero concordato gli ultimi dettagli dell'affare del secolo. Ronaldo firmerà un contratto con la Juve fino al 2022. La trattativa, sempre secondo Record, si concluderà oggi. Il 5 luglio potrebbe quindi essere il giorno per il passaggio ufficiale di CR7 in bianconero per 100 milioni di euro. L'apertura del quotidiano Record: «Trattativa ormai conclusa, già oggi il fuoriclasse potrebbe essere bianconero»

 

 

Redazione

SOCIETA’ - Come usare bene l’aria condizionata ed evitare mal di gola (o peggio)

Luglio 2018

Gli sbalzi di temperatura (passando da esterni torridi a interni gelati) possono mettere a dura prova le vie respiratorie, specie se hanno già qualche problema: l’unica soluzione è usare i condizionatori in modo corretto, innanzitutto senza esagerare . Fino a qualche tempo fa erano gli americani i fanatici dell’aria condizionata, quelli che in uffici e negozi sparavano getti d’aria ghiacciata incuranti delle temperature torride all’esterno. Ora però la tendenza è arrivata anche da questa parte dell’oceano: basta entrare in un centro commerciale per congelarsi quasi all’istante. Il sospetto che tutto ciò non sia salutare c’è da tempo, ora una ricerca italiana appena pubblicata su Clinical and Translational Allergy elenca punto per punto i motivi per cui l’apparato respiratorio è messo a rischio dall’uso eccessivo e scorretto dell’aria condizionata. «Il problema maggiore è il passaggio immediato, senza gradualità, da un ambiente con aria calda a uno molto raffreddato: la diminuzione improvvisa della temperatura, senza possibilità di adattamento, stimola l’irritazione e l’infiammazione delle vie aeree, favorendo pure le infezioni — spiega Gennaro D’Amato, coordinatore della ricerca e presidente della commissione su Climate Change, Aerobiology and Respiratory Allergy della World Allergy Organization —. Anche sbalzi di temperatura di due o tre gradi sono deleteri, ma quando il divario supera i cinque gradi il rischio di conseguenze negative è alto».

 

 

Redazione

SOCIETA' - Saturday Night Live: Claudio Bisio porta la comicità sul ring della Kombat Academy

Luglio 2018

Saturday Night Live: Claudio Bisio porta la grande comicità sul ring della Kombat Academy

Lo sketch girato nella palestra di Vimodrone online su TV8

La comicità del Saturday Night Live Italia, versione italiana del celebre show comico americano andata in onda su TV8, è approdata anche nelle sale della Kombat Academy, palestra di sport da combattimento a Vimodrone. Un divertente sketch girato con un gruppo di comici capitanato da Claudio Bisio e disponibile online sul sito e sul canale YouTube di TV8.

Una gag, una location, sette attori: insieme al capocomico sul set anche Alessandro Betti, Mirko Darar, Mary Sarnataro e I Trejolie (vincitori di Italia's Got Talent nel 2017).

Protagonista della scena? Ovviamente la boxe.

Ecco allora che nello sketch, Claudio Bisio veste i panni di Don Claudio e insieme ad Alessandro Betti, suo sacrestano, vanno a benedire una palestra di pugilato che, dopo alcuni atti di violenza, è diventata lo posto immondo e la casa di satana. Ad accoglierli Antonio (Mirko Darar) che rassicura i due uomini di chiesa raccontando della nuova anima della palestra che ha cambiato gestione e nome da Sciabola a Fioretti. Alla fine, nel momento della benedizione si scopre che il cognome di Don Claudio è Spada, a strizzare l’occhio all’omonimo clan e al caso di Ostia.

“È stato per noi un grande onore ospitare i grandissimi comici di SNL e ci siamo divertiti molto ad assistere alle riprese. Ci teniamo però a difendere i valori della nobile arte, primo di tutti il rispetto, dell’avversario e delle regole… e rassicurare tutti che la nostra non è di sicuro quella “palestra del peccato” dipinta dallo sketch” commenta con ironia Alessandro Balzari, tecnico della Kombat Academy.

 

 

Redazione

SOCIETA' - CANNABIS LEGALE E' BOOM A MILANO

Giugno 2018

L’ultimo puntino sulla mappa è in via Balestrieri 5, Chinatown. Festa di inaugurazione ieri per l’ennesimo grow shop in città, battezzato «Flower Farm Arena». A fondarlo tre papà incontratisi agli allenamenti di rugby dei figli. «Venderemo infiorescenze di cannabis delle specie consentite dalla legge, oli essenziali, qualche crema — spiega Arslen, 48 anni —. Pochi prodotti. E abbiamo già preso le serre in Abruzzo e Sardegna per le coltivazioni». Nessun imbarazzo davanti ai ragazzini. «Sulla porta ci sarà scritto chiaramente che non vogliamo clienti minorenni». Mentre in via San Galdino 4, di fronte all’ospedale Buzzi, l’insegna è già piazzata ma l’apertura di «Green shop» è fissata per luglio. «Stiamo arredando il negozio — dice la titolare, Laura Marinò — e una ragazza ci aiuta per le decorazioni». Là dove fino a poco tempo prima c’era una lavanderia, tra un mese si venderanno cannabis light (con percentuale di principio attivo Thc sotto lo 0,2), semi di canapa e cosmetici derivati, accessori per fumare. «Credo tanto nei benefici della canapa e sono felice che ora si stia riscoprendo. Sembra di essere tornati agli anni Sessanta».

 

Redazione

CALCIO – INTERNATIONAL CHAMPION CUP 2018, C’E’ ANCHE IL MILAN

Maggio 2018

Il calcio non si ferma d’estate e si appresta a vivere l’International Champions Cup 2018, un torneo prestigioso estivo giunto ormai alla sesta edizione. Grande le novità in questa stagione tra cui l’introduzione del torneo amichevole femminile. Juventus, Roma, Inter e Milan sono i club che parteciperanno a questa competizione da non perdere e che costituirà il perfetto antipasto della prossima stagione. Sportface.it vi terrà compagnia con le dirette testuali delle partite delle italiane e gli approfondimenti sulle situazioni delle formazioni del nostro paese. Ci sono palcoscenici da urlo che ospiteranno le partite di questo torneo tra cui l’Hard Rock Stadium di Miami, il Levi’s Stadium, e il National Stadium di Singapore.

 

Redazione

EVENTI - DERBY RUN, INSIEME E VINCENTI NELLA CORSA

Maggio 2018

Due squadre, due tifoserie, due storie e tradizioni, ma un’unica città sullo sfondo. Derby Run è la marcia non competitiva che che nasce per celebrare questa bellissima contraddizione sportiva e per offrire un momento di unità tra le tifoserie contrapposte. I tanti appassionati che allo stadio si fronteggiano e inneggiano alla propria squadra, possono per un giorno correre assieme nella città e far vincere il fairplay. Una gara “simbolica” che prende spunto dal derby calcistico ma aperta a tutti gli sportivi e appassionati di running. Derby Run sostiene Fondazione P.U.P.I. Per ogni nuova iscrizione sarà devoluto 1 Euro alla Onlus fondata nel 2001 da Javier Zanetti e sua moglie Paula a favore dei bambini e adolescenti in difficoltà in un’area disagiata dell’Argentina. Derby Run nasce per celebrare questa bellissima rivalità sportiva e per offrire un momento di unità tra le tifoserie contrapposte. I tanti appassionati che allo stadio si fronteggiano e inneggiano alla propria squadra possono per un giorno correre insieme per la città e celebrare lo spirito sportivo che anima ogni vero tifoso. Tutte le info sul nostro evento, alla nostra pagina Facebook !

 

Redazione

EVENTI - 11-12-13 Maggio 2018 arriva Base Milano Wine Days Italy

Maggio 2018

Wine Days Italy è un percorso di degustazioni che si snoda tra le principali regioni italiane, passando dal Pinot Grigio di Cuneo ai rossi delle terre toscane.

Cantine vinicole provenienti da tutto il Bel Paese vi faranno assaggiare le loro etichette migliori per accompagnarvi alla degustazione e alla scoperta di quello che Mario Soldati definiva “la poesia della Terra”.

Per portare a Milano tutto quello che l’Italia ha di buono da offrire: cantine che producono da centinaia di anni alcuni tra i vini più rinomati al mondo, etichette ancora poco conosciute, ma amate dagli esperti del settore, e specialità territoriali. Perché dividere un bicchiere di vino possa diventare la condivisione di un mondo, di un sapere, di una storia.

Non solo vino di altissima qualità, ma anche cibo semplice e proprio per questo speciale. Una piccola selezione di specialità alimentari che si accompagnano nel migliore dei modi ad un bel calice di vino: taglieri di affettati, formaggi e prodotti artigianali.

Durante i tre giorni di manifestazione sarà possibile, inoltre, acquistare bottiglie di vino e prodotti tipici direttamente dai produttori, per portare a casa un po’ di Italia, quella che ci piace davvero.

Ad ospitare Wine Days Italy sarà Base Milano, che sorge dove una volta c’era una fabbrica, l’Ex-Ansaldo. Uno spazio polifunzionale dedicato all’arte e alla creatività, posizionato nella centrale e vivissima zona di via Tortona, che ha ospitato alcuni tra i principali eventi e manifestazioni culturali della città.

Zona di costante passaggio e centro creativo della capitale lombarda, dopo un importante progetto di recupero post-industriale, ha comunque mantenuto i suoi elementi essenziali che la caratterizzano fortemente rendendola una delle location più evocative in cui organizzare eventi.

Wine Days Italy è inserito all’interno della rassegna Milano Food City 2018, che, organizzata da Comune di Milano, Regione Lombardia, Confcommercio, Fiera Milano e molti altri partner, ha l'obiettivo di valorizzare i produttori e la qualità del Made in Italy.

 

Redazione

CLAMOROSO: Corona e Belen Rodriguez di nuovo insieme

Maggio 2018

Se ne era parlato nelle scorse settimane e ora arriva la conferma, con le fotografie. L’incontro tra Belen Rodriguez e Fabrizio Corona in un hotel milanese è stato documentato dal settimanale «Chi». Tra la showgirl e l’ex re dei paparazzi c’è stato un lungo abbraccio: «A Fabrizio vorrò sempre bene, un bene che non può mutare. Noi non scegliamo di spegnere il bene e poi perché dovremmo farlo, se ci rende sereni? Rivederlo, risentirlo al telefono...», ha raccontato la donna (fidanzata ora con Andrea Iannone, ndr.). «Prendere uno o due o tre aperitivi rientra nella normalità per due persone con un vissuto importante come il nostro. Io e Fabri sappiamo che linea abbiamo preso. E va bene così. Senza giustificazioni, perché volersi bene o forse provare quell’amore che cambia forma e resta nell’aria come qualcosa di grande che sai che c’è, non credo che richieda giustificazioni o spiegazioni». Con la Rodriguez e Corona c’erano anche mamma Veronica, gli amici, i figli Santiago e Carlos che hanno giocato in giardino. Belen non ha dubbi: «A Fabri non rinuncio, gli voglio un gran bene»

 

Redazione

CALCIO - IL 21 MAGGIO A SAN SIRO L'ADDIO AL CALCIO DI ANDREA PIRLO

Aprile 2018

L'ex centrocampista bianconero valuta l'ipotesi di allenare: il 21 maggio l'ultima recita in uno stadio che lo ha visto ai massimi livelli.Andrea Pirlo invita ex compagni ed ex rivali alla sua partita di addio. "Ho giocato solo a calcio, quindi credo di rimanere nel calcio". Andrea Pirlo parla così del suo futuro alla consegna a Brescia, la sua città, del Premio della Brescianità 2018 in occasione della festa di San Faustino e Giovita, i santi patroni del capoluogo. "Quella di allenare è un'ipotesi, ma ancora non so. Adesso ho bisogno di staccare dal calcio, avrò tempo di decidere cosa fare. Non ho alcun rimpianto: era il momento giusto per farlo e l'ho scelto io. Sono contento così...". "Sono molto contento perché sono bresciano e ricevere questo premio fa piacere - aggiunge Pirlo -. Credo di aver rappresentato sul campo il modo di essere di noi bresciani".

Partita di addio a San Siro — Sebbene manchi ancora l'ufficialità, Andrea Pirlo sta già organizzando la sua partita di addio al calcio giocato invitando gli ex compagni ed ex rivali con una lettera che circola già sul web: "Un'occasione per condividere una serata speciale facendo ciò che più ci piace. Parte del ricavato sarà devoluto alla Fondazione Vialli e Mauro e a Il volo di Pietro Onlus"

 

Redazione

CALCIO – MEMORIAL INTERNAZIONALE CALCISTICO CLAUDIO MAROVELLI

Maggio 2018

Il Memorial “Memorial Internazionale Calcistico Claudio Marovelli” è diventato un appuntamento importante nello scenario del calcio professionistico realizzato grazie al contributo tecnico dell’Accademia Calcio Como e dell’Asd OSL Garbagnate e di tante associazioni ed aziende che puntualmente contribuiscono attivamente fornendo personale di supporto, volontari, personale specializzato e quanto necessario per il funzionamento di questa macchina organizzativa complessa ma allo stesso tempo affascinante. Le squadre più titolate di questa nuova edizione sono l’Inter, l’Atalanta, la Sampdoria, il Milan, il Novara, la Lazio, il Lokomotiv Mosca e il Lokomotiv Zagabria che si scontreranno il 9 ed il 10 giugno con le vincitrici delle squadre locali sfidate in una fase preliminare che si terrà il 1,2,3 giugno. Il Memorial è riservato alla categoria esordienti 2005, età particolarmente delicata perché legata all’adolescenza dove spesso i ragazzi devono confrontarsi con situazioni di disagio, di dispersione, di bullismo e prime devianze. Ci piace pensare, che l’ambita partecipazione a questo straordinario Memorial da parte di tutte le squadre, possa essere uno strumento per diffondere valori quali la lealtà, il fair play e il rispetto delle regole. Solo fornendo e vivendo esempi positivi, i ragazzi di oggi possono diventare uomini corretti di domani, nello sport come nella vita. Le giovani squadre vivono un clima di condivisione, sviluppano il senso di appartenenza rappresentando il proprio territorio e di solidarietà perché ad ogni edizione è legata un’azione benefica. Obiettivo benefico della nuova edizione è donare 2 defibrillatori alla comunità Pastorale Santa Croce di Garbagnate Milanese frequentata da oratori, da scolaresche e da diverse società sportive. Aiutare il prossimo, divertendosi in uno scenario che supera i confini della nazionalità. Di fatti, oltre al torneo, si intrecciano momenti di confronto, di convivialità dove i ragazzi imparano a comunicare nonostante lingue diverse. Prima delle finali sarà organizzato un incontro con tutte le squadre, momento importantissimo per illustrare ai ragazzi le finalità del torneo (da tenersi in italiano ed in quella delle squadre straniere). Nel corso dell’incontro, sarà presentata l’azione benefica legata a questa edizione e sarà dato ampio spazio al valore della prevenzione e dei sani stili di vita da adottare. I ragazzi si sentiranno protagonisti di un cambiamento. Torneranno a casa vincitori e con un enorme bagaglio culturale oltre che con una straordinaria esperienza sportiva. Scambio di maglie, regali, giochi…giorni di grande condivisione. Un’esperienza che faranno fatica a dimenticare! E’ fondamentale quindi il messaggio positivo che questo torneo nella pratica vuole trasmettere ai giovani: il gioco del calcio come sistema educativo, come sistema di coesione sociale, come sistema di vita salutare con sano divertimento e sana competitività sviluppando il senso di solidarietà e spirito di aiuto verso il prossimo...tutto in uno scenario davvero strepitoso, quello INTERNAZIONALE! L’associazione Claudio Marovelli. Opere benefiche realizzate. Il 17 novembre 2008, a Garbagnate Milanese, viene costituita da Giuseppe ed Anna Marovelli, l’associazione Claudio Marovelli che ha come scopo principale quello di unire il ricordo di loro figlio Claudio, scomparso a soli 12 anni, ad opere di beneficienza e solidarietà. Nel 2017 Consegna di attrezzature sportive per la palestra nella sede dell’associazione Dianova Nel 2015 Conferito contributo economico a favore della Caritas di Garbagnate a sostegno del progetto «adotta una famiglia» Nel 2014 Il ricavato è stato devoluto a favore dell’associazione L’Abbraccio onlus Nel 2013 Contributo a favore della Caritas Ambrosiana a sostegno delle famiglie in difficoltà Nel 2012 Donazione alla Croce rossa di Garbagnate milanese di una pedana per il trasporto in sicurezza di malati, anziani e disabili montati su una Fiat Doblò Nel 2011 Ricavato devoluto all’associazione Stefano Borgonovo Onlus per la ricerca sulla sla Nel 2010 Donazione ai bambini colpiti dal terremoto di Haiti Donazione di un pulmino 9 posti per la comunità di Helantius che ospita minori in difficoltà Donazione all’Associazione Vida a Pititinga per la realizzazione di un centro sportivo Nel 2009 Donazione di un defibrillatore alla Croce Rossa di Garbagnate Milanese

 

Redazione

CALCIO - FRANCO BARESI OSPITE ALLA SNAI A SESTO SAN GIOVANNI

Aprile 2018

Tifosi rossoneri c’è un’occasione unica per voi. Il giorno 7 Aprile dalle 16 alle 18 l’indimenticabile capitano rossonero Franco Baresi sarà sotto il negozio a firmare autografi e fare selfie con tutto il popolo rossonero che vorrà vederlo da vicino.

Durante le 2 ore dovrebbe pure raccontarvi qualche anedotto su una delle tante coppe vinte da lui in carriera. E’ uno degli invincibili del Milan, il capitano più indimenticato della storia rossonera. Sarà un’occasione unica per avvicinarlo, fargli domande e richiedere autografi e foto.

Non prendete impegni, per maggiori informazioni e per tutte le novità andate a consultare anche l’evento su Facebook creato dal nostro sito.

Redazione

SCI - Domenica 8 aprile a Pila 10,00€ di sconto sullo skipass agli amici di FB

Aprile 2018

La grande stagione della neve di Pila riserva ancora sorprese:

domenica 8 aprile skipass scontato di €10,00 per gli amici di facebook e domenica 15 si chiude col botto: torna la mitica Desarpa Bianca!

Domenica 8 aprile a Pila 10,00€ di sconto sullo skipass agli amici di FB

Unisciti agli amici di Pila e metti mi piace alla pagina facebook https://www.facebook.com/pg/Pila.AostaValley/offers, così nella giornata di Domenica 8 aprile avrai diritto a uno sconto sullo skipass giornaliero del valore di 10€. Clicca sul Link https://pila.it/pila-best-friends e compila il form con cui riceverai il codice sconto per attivare la promozione. Inoltre metti un piede, anzi un pedale nella stagione estiva: hai la possibilità di avere lo sconto del 10% sull’acquisto di un bikepass giornaliero infrasettimanale durante la stagione estiva 2018.

La Desarpa Bianca è l’evento più frizzante della primavera per chiudere in festa la stagione invernale

Domenica 15 aprile tutti in pista a Pila, appassionati della competizione e semplici appassionati della neve e della discesa. Torna la Desarpa Bianca la super gara di slalom gigante accessibile a tutti: non è solo una discesa entusiasmante con un dislivello sfidante di 723m, ma anche una festa coinvolgente per tutta la località e i suoi ospiti, una tradizione partecipata che si ripropone ogni anno ripercorrendo l’antico rito valdostano della discesa a valle delle mandrie. All’arrivo della gara a tutti i partecipanti sarà offerta una degustazione di prodotti tipici valdostani.

La partenza è al Couis 2 (2.594 m) e tutto d’un fiato si deve arrivare fino in paese, alla partenza della seggiovia Leissé a quota 1.871 m.

Partecipando alla versione competitiva si possono vincere agli ormai classici “campanacci”, simbolo della Desarpa Bianca, che vengono aggiudicati ai primi 3 migliori tempi di ogni categoria, oppure si può scegliere la versione non competitiva per il puro gusto di partecipare. Alle15.00 circa inizieranno i festeggiamenti con la premiazione presso la piazzetta Pila 2000.

La manifestazione è dedicata ad Amato Cerise, grande allenatore e atleta, che tanto ha dato allo sci e al comprensorio di Pila e che e’ stato un grande sostenitore della Desarpa Bianca.

 

Redazione

SOCIETA' - Moda, orgoglio milanese. L’avventura “firmata” Prada

Marzo 2018

Il modello per eccellenza del vero stile milanese, la raffinata semplicità delle linee, un vero culto per la qualità dei materiali a favore di una signorilità tutta da indossare. Chi veste Prada sa che quest’ azienda è sinonimo di eleganza e ricercatezza.Un’ azienda storica, fondata nel 1913 nel cuore di Milano dai fratelli Mario e Martino Prada, e che mette le basi nella Galleria Vittorio Emanuele II. A quell’epoca nasce come negozio di cuoio, borse, accessori da viaggio di lusso e presto diventa boutique, un luogo esclusivo, la mecca chic degli alto borghesi milanesi, degli aristocratici europei nonché, a soli tre anni dalla sua apertura, fornitore ufficiale della Real Casa di Savoia. Un’azienda sicuramente avanguardista, che spezza le regole dello stile passato e cavalca l’onda del cambiamento storico che porterà ad un futuro nuovo. Questione di classe, di comunicazione. E di saperci fare, sino ad oggi.Non sarà certo la chiusura del bilancio 2017 con fatturato e utili a 249 milioni a frenare gli obiettivi di un’azienda come questa. Con questi risultati Prada compie un viaggio a ritroso di sette anni e torna ai profitti del 2011. Dati che farebbero presagire a molte società momenti tutt’altro che rosei. Nonostante gli utili in calo, secondo le dichiarazioni dell’a.d. Patrizio Bertelli il 2018 ha avuto un avvio promettente. “Sono soddisfatto di come abbiamo chiuso il 2017: nella seconda parte dell’anno e in questi primi mesi del 2018 il trend delle vendite é andato progressivamente migliorando, rendendo così visibili i primi importanti risultati derivanti dalle iniziative strategiche avviate su diversi fronti” dichiara Bertelli a La Repubblica. Sempre secondo Bertelli, il brand Prada é tornato a crescere nelle principali aree geografiche. “Siamo convinti che avviare un nuovo capitolo della storia del gruppo partendo dal nostro patrimonio culturale e dai valori distintivi dei nostri brand, sia la giusta risposta per competere in un mercato sempre più complesso. Il 2018 ha avuto un avvio promettente: ringrazio tutti i colleghi del Gruppo Prada per l’impegno profuso in questi anni nel riportare l’azienda verso la crescita, che sono fiducioso rappresenti l’inizio di un nuovo periodo di sviluppo”.Il marchio Prada, grazie ad una capillare catena di boutique monomarca o tramite la grande distribuzione organizzata, distribuisce i propri prodotti sull’intero territorio mondiale. Fra le sue creazioni, non solo abiti e pelletteria, ma una diversificazione trasversale. Tra le sue concezioni telefoni cellulari, destinati alla fascia medio-alta e in collaborazione con LG Electronics, orologi, profumi, annoverando fra i suoi testimonial, per le campagne pubblicitarie, personalità appartenenti al mondo della moda e del cinema di fama mondiale. Ma c’è altro. Prada è anche sinonimo di arte, presenziando in diverse città nel mondo con opere dedicate alla Maison da architetti del calibro di Renzo Piano ed artisti come Elmgreen & Dragset. Ma è nella sua citta, Milano, che dal 1993 Miuccia Prada e Patrizio Bertelli hanno concettualizzato il marchio estendendolo ad arte. Prima col progetto PradaMilanoArte, atto a promuovere attraverso mostre, esposizioni, opere di scultura contemporanea, e con la Fondazione Prada in seguito, ogni anno vengono organizzate performances e mostre dedicate alle opere di arte contemporanea di artisti internazionali, alle quali vengono inoltre dedicate pubblicazioni. Una curiosità? Prada è anche “dolce”. Ha infatti rilevato l’80% della celeberrima Pasticceria Marchesi, di Angelo Marchesi, acquistata dal gruppo nel 2013.

Scopri di più su http://www.ilpunto24.it/moda-orgoglio-milanese-lavventura-firmata-prada/ Katia Ardemagni

 

MILAN4NEWS - TORNANO GLI ABBRACCI GRATIS A MILANO

Marzo 2018

Domenica 18 marzo 2018, dalle 15.30 alle 18.00, tornano gli “Abbracci gratis” in Darsena a Milano Piazza XXIV maggio – Abbracci di primavera!

Milano, 10 marzo 2018– Salutiamo la primavera con un evento improntato sulla FIDUCIA, la più alta forma di AMORE. Cerchiamo umanità nell'’umanità.

Torna "Abbracci Gratis" dopo le ospitate televisive e i grandi successi delle passate edizioni, torniamo a portare gli abbracci gratis nelle più importanti città italiane. Abbracci di Primavera è un invito a risvegliare le qualità più umane dell’essere umano, portare serenità e fiducia nel proprio angolo di terra, un piccolo gesto che può rendere, almeno per un secondo, il mondo intero un posto migliore, l'umano una persona migliore. Il 18 Marzo 2018 usciremo dal letargo tecnologico per far rifiorire, almeno per un attimo, il rapporto umano in un

abbraccio.

L’iniziativa, promossa dall’associazione “Con-tatto–Abbracci Gratis” in collaborazione a Milano con l’associazione culturale Abbracciare La Vita, e in contemporanea in numerose città italiane, si propone di riscoprire il rapporto con l’altro attraverso un gesto di grande impatto emotivo, anche quando proviene da uno sconosciuto, e che per i suoi organizzatori è ormai diventato una vera e propria filosofia di vita.

 

Abbracciare la Vita è un’associazione culturale senza fini di lucro che si dedica alla realizzazione di attività di partecipazione e socialità con iniziative ricreative e servizi socialmente utili.

Per info Daniela Primavera, referente per Milano – 3395992534

 

Redazione

MILAN4WORK - VUOI LAVORARE AL MILAN? ECCO UN OFFERTA DI LAVORO

Marzo 2018

Il Milan è alla ricerca di una nuova figura professionale il Ticketing Manager. II candidato dovrà incrementare la vendita dei biglietti e sviluppare una relazione duratura con i tifosi. Sede di lavoro Casa Milan, il contratto varia in base all’esperienza del candidato.

Requistiti:

• Elevate capacità analitiche, per la lettura e l’interpretazione di una grande mole di dati utili a supportare il processo decisionale;

• Conoscenza dei principali indicatori economico – finanziari e capacità di elaborazione di budget e business plan;

• Familiarità con la piattaforma SAS (in particolare, modulo Visual Analytics) per valutare le performance dell’attività, i principali indicatori di performance e sviluppare la necessaria reportistica;

• Conoscenza del linguaggio SQL;

• Padronanza nell’utilizzo di Excel;

• Ottime capacità di leadership per l’efficace coordinamento funzionale di tutte le risorse coinvolte nel processo, trasversalmente all’organizzazione;

• Eccellenti doti relazionali, empatia e capacità di interlocuzione con tutti i livelli dell’organizzazione;

• Conoscenza e sensibilità del settore sportivo (preferibilmente nel calcio) o di organizzazione di grandi eventi;

• Esperienza pregressa di almeno 3-5 anni nell’ambito dell’analisi e sviluppo delle ticketing revenues;

• Ottima conoscenza della lingua inglese.

 

Candidature on-line all’indirizzo email: ticketingB2C@acmilan.it.

 

Redazione

LIBRI - Tempo di Libri scopre Breaking Book

Marzo 2018

Una storia così non l’hai mai letta perché mai una storia è stata scritta così”. Poche parole per definire un’idea letteraria nuova declinata in forma di claim pubblicitario ma con un’unica, essenziale differenza: è tutto vero. Prendi otto autori in carne e ossa, affida loro un personaggio e mettili in un luogo isolato dal mondo, a vivere il romanzo che scriveranno. Ah, da contratto, uno di loro morirà. Follia? No, piuttosto Breaking Book: il progetto ambizioso e un po’ folle realizzato da una piccola, sperimentale casa editrice pugliese, la Nowhere Books, inserita tra le etichette editoriali di Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell’Editoria organizzata dall’Associazione Italiana Editori in programma a Milano dall’8 al 12 marzo. Un progetto meta-letterario mai realizzato in Italia che, sabato 10 marzo, alle ore 17, e domenica 11 marzo, alle ore 12 e alle ore 16, sarà al centro della conversazione tra il direttore editoriale di Nowhere Books, Antonio Catapano, e alcuni dei nove autori protagonisti di questa avventura, Alessia del Freo, Giorgio Castriota Scanderbegh e Leonardo Losavio. Saranno loro, infatti, a presentare al pubblico e alla stampa il secondo dei quattro volumi previsti dal progetto Breaking Book, in uscita ad aprile 2018: L’algoritmo imperfetto. Il libro, in anteprima nazionale, sarà protagonista negli spazi di Tempo di Libri, nell’area riservata all’Associazione Pugliese Editori, Stand B30, Pad.3.

Una scommessa ambiziosa quella firmata Nowhere Books, giovanissima casa editrice nata nel 2014 nella città di Foggia e selezionata dall’Associazione Pugliese Editori (APE) tra le migliori etichette editoriali della regione per questa importante vetrina milanese, al fianco di operatori storici quali Laterza, Cacucci, Besa. In questo programma, pertanto, si inserisce l’innovativo progetto denominato Breaking Book: prodotto letterario non-finito che cresce al passo della vita dei suoi autori e dei suoi lettori. Dalla pubblicazione di un insolito bando letterario, infatti, realmente proposto all’attenzione di scrittori esordienti e non, ha preso vita un progetto sperimentale di meta-narrazione in cui l’immedesimazione tra autore e personaggio non è mai stata spinta così lontano, almeno in Italia. Il volume 8 corde tese, pubblicato nel gennaio 2017 e presentato in molte librerie italiane, è il primo risultato di questo lavoro che ha visto gli otto autori selezionati impersonare la vita del loro personaggio originale, costretti a vivere i suoi panni ventiquattr’ore su ventiquattro in un luogo isolato dal mondo, per la durata cinque giorni e senza accesso a internet, raccontando in forma di diario l’avventura vissuta.

Nowhere Books è editoria alternativa, indipendente e non convenzionale. La ricerca di autori audaci, emozionanti, vitali, che possano deliziare e ispirare il lettore è la mission della casa editrice, nata nell’agosto del 2014 e particolarmente attenta alle nuove voci della letteratura italiana – narrativa, sperimentale e drammaturgica – attraverso un editing attento e una promozione creativa. L’idea di base è quella di soddisfare lettori avventurosi dando loro la possibilità di conoscere voci sottovalutate e diverse in un mercato affollato. I libri di Nowhere Books sono promossi e distribuiti in esclusiva nazionale da Libro Co. Italia.

 

Redazione

 

SOCIETA' – 25 MARZO SPETTACOLO "IL MITO" AL TEATRO ARCA

Marzo 2018

Domenica 25 Marzo 2018 presso il Teatro Arca Corso XXII Marzo N° 23, andrà in scena un delizioso spettacolo di canzoni e frammenti di prosa,con IL MITO, quartetto canoro che ripercorre la tendenza, di grande successo internazionale, crossover in stile operatic pop, sul modello di realtà del nord Europa, Usa e Canada, come Il Divo, The Canadian Tenors, The Celtic Woman, The Tenors, ai quali si è ispirato anche il trio italiano di giovani tenori “Il Volo”, e alcuni solisti, due nomi su tutti: Andrea Bocelli e Sarah Brigthman. Il gruppo è composto dal celebre tenore lirico Antonio De Palma,il quale si è esibito nei più prestigiosi Teatri del Mondo in opere melodrammatiche e concerti. La voce soul di Gino Longo,poliedrico artista di lungo corso. Dal mezzo soprano Tiziana Casieri,già corista di Amy Stuart e Jenny B. La voce soul femminile Raffaella Insalata, collaboratrice di Michele Cocuzza e Patrick Samson. A condurre la serata sarà l'attrice Monica Sirtori. Eseguiranno celebri brani tratti dai classici internazionali,brani estrapolati da colonne sonore di film e altri da famosi musical e alcuni di genere swing. Una miscela seducente che ha conquistato le maggiori e più esigenti platea di tutto il mondo! Saremmo lieti della tua partecipazione. La prenotazione è possibile farla sia via mail ginolongox@gmail.com oppure telefonicamente ai seguenti numeri: 360222491- 366 744466 in modo che al botteghino troverete il Ticket con posto assegnato. 20€ per i posti che vanno dalla fila A alla L . Mentre 15€ per i posti che vanno dalla fila M alla V.

Redazione

POLITICA - SIRI: RIVOLUZIONE FISCALE A PORTATA DI TUTTI

Febbraio 2018

Flat tax: parliamone. Domenica 18 (ore 21,00), presso il Centro congressi Museo del tessile di Busto Arsizio, imperdibile incontro con Armando Siri. Perchè tutti ne parlano, di "flat tax":non sempre con cognizione di causa. Come Renzi, che persevera nella diffusione di macroscopiche bugie, pur di delegittimare il miglior programma per il nostro Paese. Del resto, cosa aspettarci da chi ha rovinato l’Italia, facendo passare (per esempio), i famosi 80 euro come cura del male e non fallace palliativo? Quello sì che è stato “voto di scambio”. Generosa elargizione, chiesta poi indietro. E con tutti gli interessi.

Con le elezioni alle porte, il tema della Flat tax (già proposta dalla Lega nel 2014), è tornata in voga. La rivoluzione fiscale è costituzionale, equa e conveniente. Parola del Prof. Armando Siri (ideologo, autore di “FLAT TAX:LA RIVOLUZIONE FISCALE IN ITALIA È POSSIBILE”, responsabile economia e formazione politica della Lega). Nella sua teorizzazione originaria, prevede un’aliquota fissa al 15%: sistema efficiente, che contempla 2 scaglioni di reddito, sui quali applicare una deduzione fissa di 3.000€. Per garantire la progressività dell’imposta col variare del reddito e dei membri del nucleo familiare. Da 0 a 35.000€, previsto un diritto alla deduzione per tutti i componenti della famiglia. Da 35 a 50.000€, solo i carichi familiari. Da 50.000€ di reddito, l’aliquota rimane intatta. La Lega propone la tassazione sul reddito familiare, in conformità al principio secondo il quale sia la famiglia la vera colonna portante della società: da agevolare, quindi, con politiche efficaci e sostenibili. L’obiettivo è semplice, totalmente condivisibile: apportare vantaggi a tutti i ceti, far rientrare in Italia le troppe aziende che hanno delocalizzato (a danno della nostra economia).

In uno Stato che gode di buona salute, la sovranità economica risulta necessaria. Dati alla mano, l’ingente diminuzione del numero di contribuenti rende impellente un’azione volta ad applicare sgravi fiscali. Ipotesi percorribile è quella che prevede la diminuzione al 50% di IMU e TASI per gli immobili. La finalità della rivoluzione fiscale, è quella di lasciar circolare più risorse nel tessuto economico e produttivo del Paese.

A differenza di quanto Gentiloni, amici ed Europa vogliono farci credere, il Jobs Act non ha giovato né all’occupazione giovanile, né all’economia italiana. Basta palliativi, occorrono cure: che eliminino il problema alla radice (facendo ripartire la domanda, l’erogazione di servizi e la produzione di beni). Semplicando: la rivoluzione fiscale lascia, nelle tasche dei contribuenti, maggiori risorse da destinare ai consumi. La flat tax più semplice ed equa, fissa come detto l’aliquota al 15%: “Pagare meno e tutti”, con le deduzioni fiscali che garantiscono la costituzionalità del progetto. “Il nostro obiettivo – dice il Prof. Siri – è quello di mettere nelle tasche degli italiani 48miliardi di euro che possono essere destinati alle spese, facendo così ripartite i consumi di un Paese che è fermo da 8 anni e che ha perso 10 punti di PIL”.

Le obiezioni ideologiche sono dettate da infondati pregiudizi. La flat tax è prima di tutto una rivoluzione Copernicana, di pensiero e “modus operandi”. I tempi devono essere maturi per ogni rivoluzione. E “hic et nunc – qui ed ora”, è il momento giusto. Il 19 gennaio, la coalizione di Centrodestra ha fissato l’aliquota al 23%, sebbene permanga il fermo obiettivo della Lega: ridurla gradualmente, fino a raggiungere il 15%.

La flat tax si basa sulla “Curva di Laffer”, che relaziona l’aliquota d’imposta alle entrate fiscali. Secondo Laffer, esiste un’aliquota oltre la quale un aumento delle imposte disincentiverebbe l’attività economica, riducendo quindi il gettito, in misura crescente. Fino al punto in cui il prelievo fiscale (se raggiungesse il 100% ), causerebbe l’azzeramento del gettito. Quest’ultimo, ridotto, a causa dell’eccessiva pressione fiscale: ciò che provoca cessazione e stallo delle attività economiche. La riduzione (per lavoratori e imprese), della pressione fiscale, innescherebbe un circolo virtuoso, benefico per tutti. L’aliquota unica, inoltre, permette di combattere l’evasione fiscale, rimpinguando le entrate dello Stato.

Pioniere in Italia fu Berlusconi, nel ’94, grazie al contributo del Prof. Antonio Martino (allievo di Milton Friedman), con un’aliquota del 33% + no tax area per i più poveri, al posto dell’IRPEF progressiva.

Spesso la flat tax è collegata ad alcune soglie di “no tax area” (ovvero soglie di reddito al di sotto delle quali non è prevista applicazione di tassazione alcuna). Vige, dunque, un esonero dal pagamento delle tasse. Ciò contribuirebbe alla ripartenza dell’economia e del PIL, stimolando la domanda interna e riattivando i consumi.

La flat tax, inserita nel programma di governo di Centrodestra grazie a Salvini, rappresenta l’unico volano per la produttività del nostro Paese. Obiezioni ai detrattori, anche da parte di Nicola Porro. Il giornalista, infatti, afferma e dimostra tangibilmente quanto una maggior tassazione non accresca la ricchezza dello Stato. Anzi: i Paesi con più alta tassazione, detengono l’ingrato record di un maggior tasso di disoccupazione. Nell'intervento di domenica sera, l'ideatore della Flat tax verrà introdotto dal tributarista e fiscalista Alessandro Della Marra. Moderatori saranno il Consigliere regionale lombardo, Giampiero Reguzzoni e il vice sindaco di Busto Arsizio, Isabella Tovaglieri. Interverrà inoltre Davide Quadri: responsabile provinciale Giovani Padani.

“Nel tempo dell’inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario”: nell’ Orwelliana memoria, diamo seguito col nostro voto alla verità della flat tax ed ai reali benefici della sua rivoluzione fiscale. Le sorti dell’Italia sono (anche), nelle nostre mani, dentro l’urna elettorale.

 

Chiara Soldani

 

MILAN4FOOD - CANNAVACCIULO, MEGA CORSO PER CHEF A MILANO

Gennaio 2018

Non pago dell’esperienza allo stadio Olimpico di Roma di due anni fa, Cannavacciuolo torna a fare corsi per aspiranti ristoratori di successo. E lo farà in un’altra location da rockstar, il Mediolanum Forum di Assago a fine maggio. Il costo per partecipare? Biglietto Platinum a 597 euro più Iva, comprensivo — si legge sul sito del format dell’iniziativa «Ti aggiusto il ristorante» — di foto con Canavacciuolo e «attestato di partecipazione firmato personalmente» dallo chef. Sempre di più guru, insomma. Non solo in televisione, anche nella realtà dove molti sono disposti a spendere cifre non piccole per ascoltarlo.

Gli argomenti trattati? Il ristoratore, la squadra, il locale, il marketing, la cucina, la gestione del magazzino o il cassetto, cioè come far quadrare i conti. Con Cannavacciuolo — assicura l’organizzazione — presente durante tutte e due le giornate del corso, il 28 maggio, dalle 11 alle 21.30, e il 29 maggio, dalle 8 alle 16. I costi? Da alta formazione universitaria o quasi. Biglietto Silver a 147 euro: ingresso al corso, terzo settore, posto non numerato, manuale e attestato di partecipazione. Biglietto Gold a 247 euro: accesso riservato nel secondo settore, posto non numerato, manuale e attestato di partecipazione. E, infine, biglietto Platinum a 597 euro più iva che comprende: ingresso al corso con accesso riservato e anticipato, nell’area Platinum, 1° settore vicino al palco, posto non numerato; accesso esclusivo al “Platinum Lounge” con snack e drink durante tutto l’evento; pranzo in area riservata, entrambi i giorni di corso (catering Mediolanum Forum); foto con Antonino Cannavacciuolo; manuale, attestato di partecipazione firmato personalmente. Menù ricco, insomma. Ma il costo totale comprensivo di Iva? 728,34 euro. E il 45 per cento dei posti Platinum sono già stati prenotati.

 

 

Redazione

EVENTI - La Caffeina, con Appunti di Vino, il corso studiato da Vinity.

Gennaio 2018

Con Appunti di Vino, il corso studiato ed ideato da Vinity, potrai avvicinarti al mondo del vino e approfondire molte tematiche, dalla viticoltura alla produzione dei diversi vini e spumanti, in lezioni coinvolgenti e divertenti. Un primo passo, fondamentale e completo, per conoscere il vino e i suoi segreti.

4 LEZIONI comprensive di calici, materiale didattico, 4 degustazioni ogni lezione:

€ 130 a persona. SCONTO COPPIA € 240 !

PROGRAMMA:

LEZIONE 1: come nasce il vino. La vite, il vigneto, i vitigni. La trasformazione in vino. Cenni su biologici e biodinamici. Come si degusta il vino. Degustazione guidata di 4 vini.

LEZIONE 2: i vini rossi, come si producono, l'affinamento, la degustazione (cosa ricercare nelle diverse tipologie di vini rossi). Degustazione guidata di 4 vini rossi.

LEZIONE 3: i vini bianchi, differenze di produzione con i vini rossi, il loro affinamento e la loro degustazione (cosa ricercare nelle diverse tipologie di vino bianco). Le etichette, impariamo a leggerle. Degustazione guidata di 4 vini bianchi.

LEZIONE 4: spumanti e passiti. Gli Spumanti e i diversi metodi di produzione, come si degustano gli spumanti. Degustazione guidata di 2 spumanti.

I Passiti e i Vini Dolci, come si producono e come degustarli. Degustazione guidata di 2 vini passiti.

Durante tutto il corso verranno fornite nozioni di base sull'enografia in particolare dell'Italia, con cenni sul resto del mondo.

Il corso si terrà presso La Caffeina Via Cola Montano, 40 Milano.

ISCRIVERSI: ci si può iscrivere con diverse modalità, direttamente alla La Caffeina, oppure inviando una mail a: lacaffeina40@gmail.com

Telefonando a: 338-9059899 o 02-49799130.

Costo iscrizione: presso La Caffeina. verrà richiesto il versamento di una caparra di € 50 cad. non restituibile in caso di assenza alla prima lezione. Il saldo del corso al primo incontro

Redazione

Pubblicita e affiliazione per micro-sponsorizzazione

Copyright 2019 © All Rights Reserved