Home

Milan4News

Tutto quello che succede a Milano!

Milan4news è il nuovo sito trendy per rimanere informati su attualità, sport, eventi e novità nella citta più fashion del 2018

30 cose da fare a Milano

La rubrica del cibo Made in Italy

vai alla pagina...

 

FOTOGALLERY

Il Forte di Bard in Valle d'Aosta

CONCERTI

Vasco No Stop Live Tour 2018

Evento di Cannavacciuolo Milano, corso da 728 euro

Non pago dell’esperienza allo stadio Olimpico di Roma di due anni fa, Cannavacciuolo torna a fare corsi per aspiranti ristoratori di successo. E lo farà in un’altra location da rockstar, il Mediolanum Forum di Assago a fine maggio. Il costo per partecipare? Biglietto Platinum a 597 euro più Iva, comprensivo — si legge sul sito del format dell’iniziativa «Ti aggiusto il ristorante» — di foto con Canavacciuolo e «attestato di partecipazione firmato personalmente» dallo chef. Sempre di più guru, insomma. Non solo in televisione, anche nella realtà dove molti sono disposti a spendere cifre non piccole per ascoltarlo.

Gli argomenti trattati? Il ristoratore, la squadra, il locale, il marketing, la cucina, la gestione del magazzino o il cassetto, cioè come far quadrare i conti. Con Cannavacciuolo — assicura l’organizzazione — presente durante tutte e due le giornate del corso, il 28 maggio, dalle 11 alle 21.30, e il 29 maggio, dalle 8 alle 16. I costi? Da alta formazione universitaria o quasi. Biglietto Silver a 147 euro: ingresso al corso, terzo settore, posto non numerato, manuale e attestato di partecipazione. Biglietto Gold a 247 euro: accesso riservato nel secondo settore, posto non numerato, manuale e attestato di partecipazione. E, infine, biglietto Platinum a 597 euro più iva che comprende: ingresso al corso con accesso riservato e anticipato, nell’area Platinum, 1° settore vicino al palco, posto non numerato; accesso esclusivo al “Platinum Lounge” con snack e drink durante tutto l’evento; pranzo in area riservata, entrambi i giorni di corso (catering Mediolanum Forum); foto con Antonino Cannavacciuolo; manuale, attestato di partecipazione firmato personalmente. Menù ricco, insomma. Ma il costo totale comprensivo di Iva? 728,34 euro. E il 45 per cento dei posti Platinum sono già stati prenotati.

 

 

 

SPORT

Presentata la Milano City Marathon, edizione '18

La 18sima edizione, presentata a Palazzo Marino, cercherà ancora una volta di sorprendere partecipanti, partner e pubblico con le sue novità. Lo scorso anno la manifestazione sportiva ha visto un sensibile aumento del numero degli iscritti, fino a sfiorare i 25mila partecipanti complessivi, con un aumento del 43% sui finishers della maratona. Il percorso di Milano Marathon, completamente ridisegnato. Vai al nostro speciale.

 

ATTUALITA'

Amazon fa decollare Malpensa, +70% all' anno

Amazon atterra a Malpensa, consacrando la propria posizione dominante in Italia per il commercio on line e dando ulteriore lustro alla Cargo city di Lonate Pozzolo. Sui piazzali a sud-ovest delle piste di Malpensa, già oggi, transita il 55 per cento delle merci che viaggiano via cielo da e per l’Italia, ma la percentuale è destinata ad aumentare con la presenza sempre più radicata dei maggiori player mondiali nella movimentazione delle merci.

POLITICA

Speciale Elezioni 2018 su Milan4News

Le grandi novità del cinema 2018

LUOGHI

Le Officine del Volo a Milano

Scopri il Meteo su Milano

 

 

 

 

 

vai alla pagina...

 

loading...

Prima Pagina

EVENTI - La Caffeina, con Appunti di Vino, il corso studiato da Vinity.

Gennaio 2018

Con Appunti di Vino, il corso studiato ed ideato da Vinity, potrai avvicinarti al mondo del vino e approfondire molte tematiche, dalla viticoltura alla produzione dei diversi vini e spumanti, in lezioni coinvolgenti e divertenti. Un primo passo, fondamentale e completo, per conoscere il vino e i suoi segreti.

4 LEZIONI comprensive di calici, materiale didattico, 4 degustazioni ogni lezione:

€ 130 a persona. SCONTO COPPIA € 240 !

PROGRAMMA:

LEZIONE 1: come nasce il vino. La vite, il vigneto, i vitigni. La trasformazione in vino. Cenni su biologici e biodinamici. Come si degusta il vino. Degustazione guidata di 4 vini.

LEZIONE 2: i vini rossi, come si producono, l'affinamento, la degustazione (cosa ricercare nelle diverse tipologie di vini rossi). Degustazione guidata di 4 vini rossi.

LEZIONE 3: i vini bianchi, differenze di produzione con i vini rossi, il loro affinamento e la loro degustazione (cosa ricercare nelle diverse tipologie di vino bianco). Le etichette, impariamo a leggerle. Degustazione guidata di 4 vini bianchi.

LEZIONE 4: spumanti e passiti. Gli Spumanti e i diversi metodi di produzione, come si degustano gli spumanti. Degustazione guidata di 2 spumanti.

I Passiti e i Vini Dolci, come si producono e come degustarli. Degustazione guidata di 2 vini passiti.

Durante tutto il corso verranno fornite nozioni di base sull'enografia in particolare dell'Italia, con cenni sul resto del mondo.

Il corso si terrà presso La Caffeina Via Cola Montano, 40 Milano.

ISCRIVERSI: ci si può iscrivere con diverse modalità, direttamente alla La Caffeina, oppure inviando una mail a: lacaffeina40@gmail.com

Telefonando a: 338-9059899 o 02-49799130.

Costo iscrizione: presso La Caffeina. verrà richiesto il versamento di una caparra di € 50 cad. non restituibile in caso di assenza alla prima lezione. Il saldo del corso al primo incontro

Redazione

POLITICA - VOTARE IL PROGRAMMA E NON LE POLEMICHE PER FONTANA

Gennaio 2018

Chiamasi "sciacallaggio elettorale". Dopo la frase, malignamente decontestualizzata, di Attilio #Fontana (candidato di Centrodestra per la #Lombardia), certo "giornalismo" di sinistra e pubblica opinione corrotta hanno sollevato bellicose polemiche. Di certo, non aspettavano altro:atteggiamento alquanto vile, ma pur sempre prevedibile.

Del resto, quando il tuo antagonista é palesemente superiore e politicamente più forte, ogni colpo è consentito: falli da espulsione inclusi. Che esistano interpretazioni e non fatti, lo sappiamo dai tempi di Nietzsche: è lui che ce lo insegna. Quanto alla frase di Fontana, di equivoco trattasi. Certo parlare di "#difesa della razza", oggi, tuona come slogan razzista. Perché leggerla in ottica di "salvaguardia legittima e necessaria, della cultura e bagaglio valoriale che ci contraddistingue", è roba da "Leghisti alla Borghezio": e se lo dice Gori, paladino dell'immigrato e amico della Bonino, c'è proprio da crederci. Personaggi autorevoli e qualificati, quanto ad anti-italianità.

Si è fagocitato, così, un vortice di ignoranza, ipocrisia e superficialità: mix letale. Dunque è lecito chiedersi: meglio assecondare la lobby della disinformazione o valutare lucidamente i programmi di governo? Sta all'intelligenza dell'elettore, propendere per la seconda opzione. Di certo il voto a Fontana, si contrappone alle folli e minacciose proposte di #Gori: il signorino da "salotto bene" e poltroncine di velluto, prodigo verso l'immigrato ed ignaro delle lombarde esigenze, dei lombardi elettori.

In questo quadro più ampio e composito, l'affermazione di Fontana appare lecita, plausibile, da condividere. Dovremmo forse vergognarci di ciò che siamo e che vorremo continuare ad essere? No di certo! Doveroso ricordare il "#razzismo al contrario", alimentato dall'irruento "#black power - potere nero". Ne parlò diffusamente la Fallaci nelle sue cronache e nei suoi libri. Ma "La Fallaci era fascista", sostengono i meno informati. Documentarsi, prima di parlare: auspicabile e fortemente consigliato.

Lo slogan "potere nero", viene tuttora usato per avvalorare le proprie discendenze da popolazioni africane. Ferventi gli anni '60 e '70: orgoglio razziale rivendicato, con mezzi non proprio pacifici, all'interno di istituzioni politiche e culturali per "promuovere e difendere i valori neri".

È passato alla storia il celebre "pugno chiuso" guantato in nero di Tommy Smith e John Carlos (Giochi Olimpici del '68). Di anti-razzismo si trattava, di anti-razzismo si parlava: come oggi, ma a parti inverse. Ne é dimostrazione (oltre all'urlante mondo mass mediatico), il graffito contro i bianchi comparso su un muro francese: "ICI NS SOMMES DES RACISTES ENVERSE LES BLANCS ET PAS SOLIDAIRE - QUI SIAMO RAZZISTI VERSO I BIANCHI E NON SIAMO SOLIDALI". Emblema di quanto finora dimostrato. Ma questo "razzismo" va bene. Questo, sì, è consentito: i fatti, parlano chiaro. Le polemiche, pure. Uno slogan, quello "francese", che sottende un'azione contro gli individui antropologicamente "caucasici": i cosiddetti "bianchi". A tal riguardo si espresse #Jean-Marie #Le Pen, parlando di razzismo inverso, chiaramente confutato da sociologi politicamente faziosi. Orchestrazioni vittimistiche "ad hoc"? No. Triste realtà.

Le recrudescenze violenti contro i bianchi, non sono "solo" memoria del passato. Gli analisti belga, denunciarono la sottostima del fenomeno, bollato di "strumentalizzazioni d'estrema destra". Anche in Francia, lo scrittore Bruckner usò il termine "razzismo #antibianco", inteso anche con accezione religiosa: ovvero "razzismo #anticristiano". Qualcosa che il cosiddetto Papa, ignora a piè pari.

Sempre Le Pen disse:" Non è un non razzismo ma un razzismo inverso. Anti-francese, anti-bianco, anti-cristiano". Manifestazioni violentissime anche nel 2005 (un cocktail letale di razzismo ed invidia sociale verso il bianco benestante). Dunque, da vendicare.

Va inoltre ricordato il caso Kriss Donald: ragazzo scozzese 15enne rapito, abusato ed assassinato a Glasgow nel 2004 per ragioni etniche. Condannati all'ergastolo, 4 uomini pakistani che ammisero l'efferato crimine.

Persino nei multietnici States si sono verificati analoghi episodi. Ricercatori e psicologi quali Simes, Lecci e D. Johnson parlano di "forme d'odio verso i bianchi. Tesi avvalorate da un sondaggio del 2009. Anche lo studio dell'American Society of Criminology analizzò crimini di matrice razziale (vittime bianche, le più numerose). Celebri anche i gruppi che propagandano il "suprematismo nero" nell'ottica di una dominazione afroamericana (per esempio i Black muslims ed i New Black Panther Party - NBPP). Definito, quest'ultimo, un gruppo che fomenta l'odio verso gli ebrei ed i bianchi non musulmani. Nel 2016, un militante NBPP compì una strage contro agenti di polizia. Motivo: l'odio che lo stesso assalitore (Johnson), provava verso i bianchi.

Un excursus necessariamente dettagliato, volto a sfatare mito passati alla storia e fuorvianti luoghi comuni. In definitiva, se persino la nostra #Costituzione (art. 3), parla di "#razza", perché indignarsi di fronte alle parole del candidato Fontana? È giunta l'ora di spegnere le polemiche e concentrarsi sui programmi. Ricordando che, se non ci difendiamo noi, nessuno potrà farlo al posto nostro. Dobbiamo adempiere a questo compito: votando per il nostro alleato e sconfiggendo il "Goriano" nemico.

Chiara Soldani

 

MILAN4FOOD - CANNAVACCIULO, MEGA CORSO PER CHEF A MILANO

Gennaio 2018

Non pago dell’esperienza allo stadio Olimpico di Roma di due anni fa, Cannavacciuolo torna a fare corsi per aspiranti ristoratori di successo. E lo farà in un’altra location da rockstar, il Mediolanum Forum di Assago a fine maggio. Il costo per partecipare? Biglietto Platinum a 597 euro più Iva, comprensivo — si legge sul sito del format dell’iniziativa «Ti aggiusto il ristorante» — di foto con Canavacciuolo e «attestato di partecipazione firmato personalmente» dallo chef. Sempre di più guru, insomma. Non solo in televisione, anche nella realtà dove molti sono disposti a spendere cifre non piccole per ascoltarlo.

Gli argomenti trattati? Il ristoratore, la squadra, il locale, il marketing, la cucina, la gestione del magazzino o il cassetto, cioè come far quadrare i conti. Con Cannavacciuolo — assicura l’organizzazione — presente durante tutte e due le giornate del corso, il 28 maggio, dalle 11 alle 21.30, e il 29 maggio, dalle 8 alle 16. I costi? Da alta formazione universitaria o quasi. Biglietto Silver a 147 euro: ingresso al corso, terzo settore, posto non numerato, manuale e attestato di partecipazione. Biglietto Gold a 247 euro: accesso riservato nel secondo settore, posto non numerato, manuale e attestato di partecipazione. E, infine, biglietto Platinum a 597 euro più iva che comprende: ingresso al corso con accesso riservato e anticipato, nell’area Platinum, 1° settore vicino al palco, posto non numerato; accesso esclusivo al “Platinum Lounge” con snack e drink durante tutto l’evento; pranzo in area riservata, entrambi i giorni di corso (catering Mediolanum Forum); foto con Antonino Cannavacciuolo; manuale, attestato di partecipazione firmato personalmente. Menù ricco, insomma. Ma il costo totale comprensivo di Iva? 728,34 euro. E il 45 per cento dei posti Platinum sono già stati prenotati.

 

 

Redazione

MILAN4WORK - POSIZIONI APERTE IN BANCA D'ITALIA

Gennaio 2018

La Banca d’Italia ha indetto i seguenti concorsi pubblici per l’assunzione di:

- 18 Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali.

- 10 Esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie.

- 17 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche.

- 15 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche, per le esigenze delle Segreterie tecniche dell’Arbitro bancario finanziario, con sede a Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Bari e Palermo, e della struttura centrale di coordinamento.

- 10 Esperti con orientamento nelle discipline statistiche.

- 6 Esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche.

La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 16 del 5 febbraio 2018 (ora italiana), utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito internet della Banca d’Italia all’indirizzo www.bancaditalia.it (sezione concorsi) seguendo le indicazioni. La Banca d’Italia, al fine di assicurare l’efficacia e la celerità della procedura selettiva, organizza test preselettivi per ciascuno dei concorsi per i quali sia pervenuto un numero di domande di partecipazione superiore alle 2.500 unità.

 

Redazione

SOCIETA’ – RYANAIR NON SARA’ POSSIBILE PORTARE A BORDO TROLLEY

Gennaio 2018

Scatta la rivoluzione per i bagagli da portare in stiva sugli aerei Ryanair. Da lunedì 15 gennaio sarà possibile portare a bordo due bagagli a mano se si acquista il pacchetto Premium, altrimenti sarà sempre possibile portare un piccolo bagaglio, come una borsetta o uno zaino, ma non il trolley che verrà registrato e sistemato nella stiva gratuitamente. L’avviso con le nuove regole per il bagaglio amano sono state pubblicate sul sito della compagnia low cost. Inoltre la borsa piccola deve rientrare nelle dimensioni di 35 x 20 x 20 cm e deve poter essere sistemata agevolmente sotto il sedile davanti al passeggero. Ai passeggeri che, invece, hanno acquistato i pacchetti Premium e i due bagagli a mano, Flexi Plus, Plus o Family Plus sarà consentito portare a bordo i due propri bagagli a mano, il trolley e la borsa con le misure consentite: il primo andrà nella cappelliera, il secondo sotto la poltrona davanti al passeggero. Previste anche sanzioni: la mancata osservanza di queste nuove regole comporterà il pagamento di una penale pari a 50 euro per articolo al gate di partenza «e - spiega la compagnia - potrebbe causare ritardi per tutti i passeggeri a bordo». Redazione

 

 

 

POLITICA - FONTANA: IL PROFILO PERFETTO NON È GRECO MA VARESOTTO

Gennaio 2018

Appena iniziata la campagna elettorale di Attilio Fontana e già il successo è straripante: la prima tappa al mercato di Cologno, ne è perfetta dimostrazione. C’è chi preferisce i salottini snob, ben lontani dalla realtà quotidiana, e chi invece ama stare tra le gente: differenze abissali.

Avvocato 65enne di grande successo, padre di famiglia con un CV politico e professionale da applausi, Fontana è il miglior candidato che il Centrodestra potesse sfoderare. Un top player da schierare subito titolare, per ipotecare una meritatissima vittoria. Metafora calcistica che ben si addice all’ex Sindaco varesotto:tifosissimo rossonero e “memoria storica” dell’Ignis Varese (squadra di basket di cui conosce a memoria le formazioni anni ’70). Eclettico, brillante, sempre educato ed affabile, Attilio Fontana mette d’accordo tutti. E, peraltro, con merito assoluto.

Tra i ruoli di spicco che ha rivestito, ricordiamo la carica di Presidente dell’Anci Lombardia, Presidente del Consiglio regionale lombardo e Vicepresidente della Fiera di Milano. Leghista della “prima ora”, sempre coerente e fedele al proprio credo politico, in vista del 4 marzo costituirà una sua lista civica. Debutto ufficiale in politica nel 1995, quando diventa Sindaco di Induno Olona. Per ben due mandati (nel 2006 e nel 2011), viene eletto e riconfermato primo cittadino di Varese, con un elevatissimo consenso. Tra i tratti caratterizzanti delle sue amministrazioni: bilanci sempre in ordine, tassazione sotto controllo, amministrazione morigerata e saggia. Le credenziali, ci sono davvero tutte.

Ma Attilio Fontana, oltre alle virtù umane e qualità politiche, è ben noto per essere stato fervido oppositore del referendum renziano nel 2016. Da sempre conservatore (nella sfera politica ed ideologica), non si è mai posto con fare ostruzionistico verso iniziative di altro colore politico: un virtuoso esempio da emulare pedissequamente. Nel 2009 giunge un altro prestigioso incarico: viene nominato Vicepresidente della Fiera di Milano.

Lo scorso 11 gennaio, presso il Palazzo delle Stelline, in una sala gremita ed entusiasta, è stata ufficializzata la sua candidatura e presentato lo slogan “cavallo di battaglia”: “Al lavoro ! Più Lombardia”. Il programma è in continua crescita, ma chiari sono i punti cardine dai quali partire: dare continuità all’ottimo operato di Maroni, proseguire nell’iter autonomista decretato dalle urne dello scorso ottobre. L’autonomia è una straordinaria opportunità per usufruire di più risorse, da declinare in base alle singole esigenze di ogni realtà regionale.

Quanto all’altro candidato, il borioso Gori ancora “gongolante” per la rinuncia di Maroni alla ricandidatura, auspica di insediarsi in Regione per “fare di più e meglio”: certamente (programma alla mano), non per i lombardi. “Che la speranza di Giorgio Gori rimanga tale, cioè un sogno dal quale spero abbia un risveglio violento”, ha dichiarato l’ex sindaco di Varese. Speriamo anche noi: che le sue parole, si rivelino profetiche. La Lombardia e noi lombardi, innamorati della nostra regione, voteremo il 4 marzo per Attilio Fontana #Presidente. Sarà una campagna elettorale intensa ed impegnata ma, come diceva Lao Tzu: “Anche un viaggio di mille miglia, comincia con un passo”.

Fontana ed i Suoi, sono già in cammino: verso una Lombardia ancora più bella, ancora più forte, ancora migliore. Chiara Soldani

 

EVENTI - PRESENTATA LA MILANO CITY MARATHON 2018

Gennaio 2018

La 18sima edizione, presentata a Palazzo Marino, cercherà ancora una volta di sorprendere partecipanti, partner e pubblico con le sue novità. Lo scorso anno la manifestazione sportiva ha visto un sensibile aumento del numero degli iscritti, fino a sfiorare i 25mila partecipanti complessivi, con un aumento del 43% sui finishers della maratona. Il percorso di Milano Marathon, completamente ridisegnato. Vai al nostro speciale. e rifinito con modifiche mirate anno dopo anno, è sicuramente uno dei punti di forza che lo scorso anno l’ha resa la maratona più veloce d’Italia. Il tracciato, con partenza e arrivo nel centro di Milano, attraversa sia i quartieri del centro storico sia quelli della città contemporanea, e risulta scorrevole grazie a lunghi tratti rettilinei e a un dislivello complessivo davvero ridotto. Inoltre si stanno definendo soluzioni migliorative, in accordo con Comune e ATM, sul fronte della logistica, che consentiranno flussi più lineari, soprattutto per i chilometri iniziali del percorso, in modo da renderli più larghi e scorrevoli, e quindi adatti a consentire il passaggio di un maggior numero di runner senza creare rallentamenti. Redazione

POLITICA – IL CENTRODESTRA CORRERA’ UNITO, ECCO IL PATTO

Gennaio 2018

Ecco la foto tanto attesa: il centrodestra correrà unito, con uno schema a quattro punte. È questo il risultato del vertice durato più di 4 ore tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, che si sono incontrati ad Arcore per dar vita al polo del centrodestra. È stata infatti ufficializzata "la composizione della coalizione a quattro con Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e quarto Polo". Il programma, però, resta da definire nel dettaglio. Si apprende che "due delegazioni comuni si incontreranno già martedì prossimo" per mettere a punto il progetto e lavorare sui collegi elettorali. Salvini, inoltre, ha insistito affinché tra i punti principali del programma ci sia l'annullamento della legge Fornero.Del programma, comunque, emergono le linee guida, che accolgono molte istanze avanzate da Berlusconi: "Meno tasse, meno burocrazia, meno vincoli dall'Europa, più aiuti a chi ha bisogno, più sicurezza per tutti, riforma della giustizia e giusto processo, revisione del sistema pensionistico cancellando gli effetti deleteri della legge Fornero, realizzazione della flat tax, difesa delle aziende italiane e del Made in Italy, imponente piano di sostegno alla natalità, controllo dell'immigrazione". Questi i punti cardine dell'accordo della coalizione che, il prossimo 4 marzo, si presenterà unito alle urne. Tra le altre priorità, l'adeguamento delle pensioni minime a mille euro, il codice di difesa dei diritti delle donne e la revisione del sistema istituzionale col principio del federalismo e del presidenzialismo.

Redazione

 

CIBO - Digiuno intermittente: come farlo e come aiuta a dimagrire

Gennaio 2018

Quando vogliamo perdere qualche chilo di troppo, abbiamo una scelta di diete da seguire così vasta che spesso ci dimentichiamo di capire come funziona realmente una dieta e quali sono i rischi e i benefici che apporta. Una delle ultime tendenze nel mondo della nutrizione è il digiuno intermittente, molto popolare tra gli atleti e ritenuta da molti uno dei metodi più efficaci per perdere peso. Abbiamo deciso di approfondire l’argomento e di condividere con voi quello che abbiamo scoperto.

Come suggerito dal nome stesso, il digiuno intermittente è un modello che alterna dei periodi in cui si mangia a dei periodi in cui si fa digiuno. Non si tratta quindi di una vera e propria dieta, ma di un programma alimentare che più che suggerirti cosa, ti dice quando mangiare.

Ci sono diversi metodi di digiuno intermittente e i più popolari sono:

•Schema 16/8: anche conosciuto come il metodo leangains. Questo schema suddivide la giornata in due parti: 8 ore in cui si mangia e 16 di digiuno. Si può considerare come un prolungamento del digiuno che si fa automaticamente quando si dorme, saltando la colazione e consumando il primo pasto a mezzogiorno per poi mangiare fino alle 8.00 di sera.

•A giorni alterni (5:2): l’idea di questo modello è che per due giorni a settimana si riduce l’apporto calorico a un massimo di 500/600 calorie. I giorni non devono essere consecutivi e negli altri giorni si può mangiare quello che si vuole.

•Eat Stop Eat: secondo questo modello si mangia un giorno sì e uno no, per una o due volte alla settimana.

In tutti i tipi di di modelli si possono bere bevande ipocaloriche.

Anche l’equilibrio ormonale cambia

Redazione

 

ELEZIONI - SI VOTERA' IL 4 MARZO

Gennaio 2018

Il Consiglio dei ministri ha fissato la data delle prossime elezioni politiche nazionali il 4 marzo 2018, con successiva prima convocazione dei due rami del Parlamento il 23 marzo.

Il Cdm si è riunito nella seduta del 28 dicembre dopo la firma del decreto di scioglimento delle Camere da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che successivamente alle deliberazioni del Consiglio ha ricevuto al Quirinale il presidente del Cdm Paolo Gentiloni e il ministro dell'Interno Marco Minniti per firmare i relativi decreti di convocazione dei comizi elettorali per le elezioni del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati per il 4 marzo 2018, e di determinazione della data della prima riunione delle nuove Camere.

Mattarella ha contestualmente firmato i decreti che determinano l'assegnazione del numero dei seggi spettanti per le elezioni per la Camera e per il Senato, in applicazione del decreto legislativo 12 dicembre 2017, n. 189 ("Determinazione dei collegi elettorali della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, in attuazione dell'articolo 3 della legge 3 novembre 2017, n. 165")..Redazione

 

CALCIO - SORTEGGI EUROPA LEAGUE, ECCO I SEDICESIMI

12.12.2017

I bergamaschi se la vedranno con un osso duro, Sarri evita Atletico e Arsenal, sorteggio favorevole per i rossoneri ed Inzaghi

A Nyon si è svolto il sorteggio dei sedicesimi di Europa League con quattro italiane in gara. Atalanta, Lazio e Milan erano teste di serie, dopo aver passato il turno come prime del proprio girone, mentre il Napoli no, in quanto "retrocessa" dalla Champions League.

le due urne — Teste di serie: MILAN, LAZIO, ATALANTA, Villarreal, Arsenal, Salisburgo, Cska Mosca, Atletico Madrid, Lipsia, Sporting Lisbona, Lokomotiv Mosca, Braga, Viktoria Plzen, Athletic Bilbao, Salisburgo, Zenit.

Non teste di serie: Nizza, Celtic, Borussia Dortmund, Spartak Mosca, Aek Atene, Ludogorets, Copenaghen, Astana, Lione, Steaua, Marsiglia, Ostersund, Real Sociedad, Stella Rossa, Partizan.

Le avversarie delle italiane — Il Napoli sfiderà il Lipsia.

L'Atalanta affronterà il Borussia Dortmund. La Lazio se la vedrà con la Steaua ed il Milan incontrerà il Ludogorets. A Lione la finale il 16 maggio.

Ecco tutti gli accoppiamenti:

Borussia Dortmund -ATALANTA

Nizza-Lokomotiv Mosca

Copenaghen-Atletico Madrid

Spartak Mosca-Athletic Bilbao

Aek Atene-Dinamo Kiev

Celtic-Zenit S. Pietroburgo

NAPOLI-Lipsia

Stella Rossa-Cska Mosca

Lione - Villarreal

Real Sociedad-Salisburgo

Partizan Belgrado-Viktoria Plzen

Steaua Bucarest-LAZIO

Ludogorets-MILAN

Astana-Sporting Lisbona

Ostersund-Arsenal

Marsiglia-Braga (Por)

 

 

Redazione

 

LIBRI - Claudio Demurtas presenta Chiaro di Venere al pubblico milanese

Dicembre 2017

La Casa delle Arti – Spazio Alda Merini di Milano invita, domenica 3 dicembre

alle ore 19,00, alla presentazione del romanzo Chiaro di Venere

(Edizioni EventualMente) di Claudio Demurtas.

L’incontro, coordinato dal poeta Gianfranco Carpine, vedrà la presenza

dell’attore e cabarettista Roberto Brivio, del comico Enrico Beruschi, del regista e poeta Alessandro Quasimodo, e del fotografo Massimo Mormile.

Saranno presenti l’autore e l’attrice Stefania Biondi, che leggerà alcuni brani

tratti dal libro. Chiaro di Venere è un romanzo dalla particolare qualità narrativa e virtuosismo stilistico. Ambientato negli anni ’60, narra la storia di Federico Nemis, uno studente di Legge dall’animo irrequieto e sognatore, alla continua ricerca di dare un senso alla vita e di realizzarsi in campo professionale e affettivo.

La sua vita è allo sbando: la voglia di studiare è scomparsa così come la sua fiducia verso le donne. Tutto cambia però quando gli viene affidata la cattedra di insegnante in uno sperduto paesino della Sardegna. Federico ama infatti stare con i ragazzi, e vede in questo lavoro anche l’opportunità di rendersi finalmente indipendente e di comprare la prima Seicento.

Con questo romanzo d’esordio narrato in modo ricco, talentuoso e talvolta ironico, Demurtas filma una condizione umana più vasta con descrizioni minuziose, personaggi che si incontrano, si perdono e si ritrovano, emozioni, digressioni ragionate su liberalismo e comunismo, religione e religiosità, che fanno riflettere sul modo in cui ognuno trova la propria strada e supera le proprie paure e incertezze.

 

C O M U N I C A T O S T A M P A

Claudio Demurtas presenta Chiaro di Venere al pubblico milanese Claudio Demurtas nasce in provincia di Sassari, ma vive tra Palermo e Carbonia, dove viene a contatto con culture portatrici di diversi valori fondamentali nella sua formazione e attività di scrittore. Trasferitosi a Cagliari, si laurea in Giurisprudenza e diviene assistente nel corso di Istituzioni di Diritto Romano. Ben presto assume la docenza

nella scuola media, dove insegna Diritto ed Economia Politica per più di 40 anni.

 

 

Redazione

 

Pubblicita e affiliazione per micro-sponsorizzazione

Copyright 2018© All Rights Reserved